Pubblicati da goal

Inquadramento marittimi INTRA – UE

di Paolo Soro*  In un nostro recente contributo su questa stessa rivista, abbiamo avuto modo di analizzare l’inquadramento dei marittimi italiani all’estero (Il Commerci@lista Lavoro e Previdenza N. 4/2019: “Marittimi imbarcati su navi straniere”). Oggi esaminiamo una particolare ipotesi di lavoro marittimo prestato all’interno dell’UE, più precisamente quello che coinvolge contemporaneamente tre Paesi membri.

Soci di Società di Capitali e pagamento dei contributi alla Gestione IVS Commercianti: la parola alla Cassazione

Stefano Ferri *  Nelle ultime settimane sulla stampa specializzata e da parte della dottrina è stato approfonditamente esaminato il tema dei soci di società di capitali e l’obbligo di pagamento dei contributi nella Gestione IVS Commercianti; tale dibattito ha avuto origine dalla pubblicazione della ben nota Sentenza n. 21540 del 20 agosto 2019, molto commentata […]

La “tenuta” degli accordi di prossimità in sede giudiziale. Primi orientamenti della Corte di Cassazione nella Sentenza del 22 Luglio 2019 n. 19660

di Fabrizio De Angelis*  Al di là delle varie questioni risolte dalla Corte nella sentenza del 22 luglio 2019 n.19660 in esame, desta particolare attenzione quella relativa alla possibilità, riconosciuta alla c.d. “contrattazione di prossimità”, di derogare rispetto al diritto dei lavoratori al preavviso, nel caso di recesso dal rapporto di lavoro in condizioni di […]

Quota 100 e stato di disoccupazione: dimenticano i compensi sportivi e dilettantistici?

di Maurizio Falcioni*  Due recenti documenti di prassi di Anpal (Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro) e di Inps (Istituto Nazionale Previdenza Sociale) intervengono in maniera chiarificatrice sulle regole relative, rispettivamente, allo stato di disoccupazione dei lavoratori e con chiarimenti in materia di incumulabilità della “pensione quota 100”, ma sembrano entrambe dimenticare la realtà dei […]

Licenziamento discriminatorio e licenziamento ritorsivo: differenze sostanziali e processuali

di Paolo Galbusera*  Per quanto normalmente i concetti di licenziamento discriminatorio e di licenziamento ritorsivo vengano trattati congiuntamente, quasi come se si trattasse della medesima fattispecie, è bene tenere a mente le differenze sostanziali che ci sono tra queste due tipologie di atto espulsivo, che pongono le proprie basi su fatti costitutivi totalmente differenti:

Modelli 231: L’area lavoro nella progettazione e applicazione

Di Massimiliano Dell’Unto*  Nei primi mesi dell’anno ci sono stati due interessanti interventi su criticità e prospettive dei modelli organizzativi ex decreto legislativo 8 giugno 2001, n. 231 “Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica, a norma dell’articolo 11 della legge 29 settembre 2000, n. […]

Il Testo Unico della sicurezza nel terzo settore

di Sergio Vianello*  La tutela dell’integrità psico-fisica dei lavoratori è un principio assoluto garantito dalla Costituzione; il Codice Civile, inoltre, all’art. 2087 obbliga l’imprenditore ad “adottare nell’esercizio dell’impresa le misure che, secondo le particolarità del lavoro, l’esperienza e la tecnica, sono necessarie a tutelare l’integrità fisica e la personalità morale dei prestatori di lavoro”.

Il controllo dei dipendenti alla luce delle ultime interpretazioni

di Stefano Bacchiocchi* Il regolamento generale sulla protezione dei dati GDPR non prevede norme specifiche riguardanti il rapporto di lavoro. Ciononostante, i professionisti che si occupano della materia del lavoro ben sanno quanto questa norma abbia impattato non solo sull’organizzazione dello studio ma anche sulle responsabilità (anche penali) che ne derivano.