Pubblicati da goal

Commercialisti e liberalizzazioni

di Domenico Calvelli* Ciclicamente appare nel nostro Paese la questione delle cosiddette “liberalizzazioni”, processi che, normalmente per via legislativa, dovrebbero ridurre restrizioni esistenti, in precedenza, in un determinato mercato. Lo scopo dichiarato è quello di favorire la platea dei consumatori e di creare le condizioni per l’apertura di nuove attività, d’impresa o professionali che siano.

Intervista al Dott. Luigi Pagliuca Presidente CNPR

a cura del Comitato di redazione  D. La privatizzazione degli enti previdenziali, operata dal Decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 509, ha riguardato il solo regime della loro personalità giuridica, lasciando invece ferma l’obbligatorietà dell’iscrizione e della contribuzione, come pure la natura di pubblico servizio. A distanza di venti anni, il sistema che ne è […]

L’iscrizione d’ufficio da parte dell’ Inps nella gestione esercenti attività commerciali dei soci di società immobiliari di gestione

di Stefano Ferri* Già in precedenza ma in particolare negli ultimi anni con l’operazione “Poseidone”, l’INPS si è attivata, anche grazie all’acquisizione di numerosi dati dall’Agenzia delle Entrate, per iscrivere d’ufficio nella Gestione Esercenti Attività Commerciali IVS/COM i soci di società immobiliari, anche se di mera gestione.

Jobs Act: una visione d’insieme

di Loris Beretta* Mi sono chiesto quali siano stati i principi ispiratori della riforma e se questa volta davvero si potranno avere risultati positivi oppure se siamo di fronte alla solita riforma della riforma per poi lasciare tutto fermo, solo un po’ più complicato. Così ho seguito la storia del diritto del lavoro in modo […]

Nuova agevolazione Inps per le assunzioni a tempo indeterminato 2015

di Maurizio Centra*  Tra le norme che integrano e “sostengono” il Jobs Act c’è l’art. 1, comma 118, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato” (legge di stabilità 2015), che ha introdotto nel nostro ordinamento una nuova agevolazione contributiva (esonero) triennale, di euro 8.060,00 […]

Il gioco delle tre carte

di Antonio Fiorillo* Alla luce dei recenti provvedimenti in mate- ria di lavoro e nonostante la soddisfazione espressa dal massimo organismo associativo degli imprenditori italiani (Confindustria) che, anche a mezzo dei suoi organi di stampa, continua a tessere le lodi dell’ormai famosissimo “Jobs Act” e della Legge di Stabilità, non si comprende quali possano esse- […]

730 precompilato: mettiamoci nei panni del contribuente

di Graziano Vezzoni*, Paride Barani** e Ermelindo Provenzani***  Il Governo, nell’intento lodevole di semplificare gli adempimenti fiscali dei contribuenti e di avviare la revisione del sistema tributario indirizzandosi verso principi di equità e trasparenza, ha introdotto, a partire dal 2015 relativamente all’anno di imposta 2014, la Certificazione Unica ed il Modello 730 Precompilato.