Corte UE: rimborsi del costo dei dipendenti in distacco

di Paolo Soro*

In periodi di straordinaria emergenza pandemica, analizzare ordinarie problematiche lavorative appare quasi surreale. Per contro, non possiamo permetterci di “dimenticare” i nostri principali doveri di continuo aggiornamento professionale. A tal proposito, corre l’obbligo di segnalare l’intervento della giurisprudenza comunitaria in merito al corretto trattamento delle somme rimborsate dal datore di lavoro distaccatario per i dipendenti in distacco. Continua a leggere

Coronavirus e rifiuto del dipendente di rendere la prestazione lavorativa

di Paolo Galbusera* e Andrea Ottolina* 

In tempi di Coronavirus, una problematica particolarmente attuale è quella relativa alla gestione delle assenze dei dipendenti e, nello specifico, il caso in cui il lavoratore, a fronte dell’invito dell’azienda a riprendere l’attività lavorativa, si rifiuti di presentarsi al lavoro giustificandosi con il timore dell’epidemia in corso. Continua a leggere

Decreto Liquidità

di Cinzia Brunazzo * 

Mercoledì 8 aprile è stato finalmente pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 94 il decreto legge n. 23 atteso da giorni e noto come Decreto Liquidità. Oltre agli interventi diretti ad agevolare la concessione di finanziamenti alle imprese colpite dall’emergenza coronavirus, il decreto dispone una serie di sospensioni, proroghe e semplificazioni relative ad adempimenti e versamenti, di natura fiscale e contributiva nonché civilistica. Di questi ultimi interventi ci occuperemo nella presente trattazione. Continua a leggere

Contratti a termine: non è più tempo di causali

di Fabrizio De Angelis * 

Senza voler richiamare scomodi ed abusati paragoni con il difficilissimo periodo del secondo dopoguerra, certamente dobbiamo considerare l’attuale presente come un periodo di difficile transizione e quindi di necessaria ripartenza per la nostra società, in particolare per il mondo delle imprese e del lavoro. Continua a leggere

Inps e la prova con “atti aventi data certa” della collaborazione coordinata e continuativa

di Stefano Ferri* 

La prova con atti aventi data certa nei confronti dell’Inps è tema che spesso ha affaticato gli interpreti: recentemente due sentenze sulla medesima fattispecie, la prima del Tribunale di Reggio Emilia in funzione di Giudice del Lavoro e la seconda della Corte d’Appello di Bologna, hanno affrontato e risolto con chiarissime motivazioni la tematica. Continua a leggere

Le controversie in materia di indennità di vacanza contrattuale (c.d. AFAC) nei CCNL istituti di vigilanza privata e servizi fiduciari

di Giovanni Chiri* 

Il Ccnl per dipendenti da Istituti di Vigilanza Privata e Servizi Fiduciari 01.02.2013 – 31.12.2015, all’art. 109 ha previsto la corresponsione di una copertura economica da erogare ai lavoratori nelle more del rinnovo contrattuale a decorrere dal 1° marzo 2016, qualificandolo come acconto sui futuri aumenti contrattuali (c.d. AFAC). Continua a leggere

Il premio a chi ha lavorato in sede durante l’emergenza

di Roberta Jacobone* 

Il “Cura Italia” ha previsto un premio per i dipendenti che hanno lavorato in sede nel mese di marzo, con lo scopo di dare ristoro a chi non ha potuto avvalersi delle misure di prevenzione legate all’allontanamento dal luogo di lavoro. Continua a leggere

La mancata fruizione del congedo matrimoniale in costanza di rapporto e il (non) diritto alla liquidazione dell’indennità

di Giada Rossi * 

Il tribunale di Milano è tornato a pronunciarsi sul tema del congedo matrimoniale non fruito anteriormente alla cessazione del rapporto di lavoro.

In assenza di una disciplina normativa, il dubbio circa la debenza o meno dell’equivalente indennità, in caso di mancata fruizione del congedo in costanza di rapporto, torna dunque all’attenzione della Magistratura e desta interesse, stanti i pochi precedenti sul tema. Continua a leggere

Il diritto alla privacy ai tempi del coronavirus: come comportarsi

Stefano Bacchiocchi* 

L’ondata di conseguenze che l’epidemia da Covid-19 porta con sé non si limita al lato sanitario ed economico, ma coinvolge anche quello normativo.

I decreti che si susseguono, infatti, stanno comprimendo significativamente alcuni diritti fondamentali; i nostri studi ed i nostri clienti sono a rischio anche da questo punto di vista. Continua a leggere