Misure a sostegno della maternità e paternità: I BONUS

di Luca Campagnoli Odcec Piacenza

Bonus mamma domani o premio alla nascita

  • E’ un premio una tantum di 800 € da dare alle mamme o future mamme (dall’8° mese di gravidanza) per i bimbi nati o adottati dal 1 gennaio 2017
  • Non ci sono limiti di reddito
  • E’ richiesta la residenza in Italia e la cittadinanza italiana/comunitaria oppure lo status di rifugiato
  • Certificazione dello stato di gravidanza, c.f. del bambino se è già nato oppure documentazione di adozione
  • La domanda va presentata entro un anno dall’evento nascita o ingresso del minore in famiglia tramite sito con PIN oppure patronato oppure Contact Center
  • E’ cumulabile con il bonus bebé

Bonus bebé o assegno di natalità

  • E’ un assegno di 80 € al mese (960 € all’anno) per ciascun figlio nato o adottato dal 1 gennaio 2015 al 31 gennaio 2017 fino ai 3 anni di età del bambino
  • ISEE inferiore a 25.000 €
  • Se l’ISEE è inferiore a 7.000 € l’importo è raddoppiato
  • La domanda va presentata entro 90 giorni.dall’evento nascita o ingresso del minore in famiglia tramite sito con PIN oppure patronato oppure Contact Center
  • Per poter richiedere l’assegno è necessario presentare una Dichiarazione Sostitutiva Unica ( DSU) Nel nucleo familiare indicato nella DSU deve essere presente il figlio nato, adottato o in affido preadottivo per il quale si richiede l’ Ogni anno ne va presentata una nuova. In caso contrario, il pagamento dell’assegno viene sospeso finché non si presenta una nuova DSU per il rinnovo dell’ ISEE. Se la DSU non viene presentata entro il 31 dicembre di ciascun anno la domanda decade con conseguente perdita della relativa annualità. Solo la DSU va presentata ogni anno e non c’è bisogno di fare una nuova domanda.

Bonus Infanzia/Voucher baby sitter o asilo nido

  • E’ un importo di max 600€ al mese (per i part time è ridotto in proporzione) per un massimo di 6 mesi
  • Spetta alle lavoratrici dipendenti o iscritte alla gestione separata entro gli 11 mesi successivi alla fine della maternità obbligatoria e in alternativa al congedo parentale
  • Per le lavoratrici autonome e imprenditrici spetta un importo di 300 € al mese per 3 mesi
  • Il contributo per la retta del nido viene erogato direttamente alla struttura;
  • Il contributo per il baby-sitting viene erogato attraverso il sistema dei buoni lavoro telematici entro 120 giorni dall’accoglimento della domanda
  • Fino ad esaurimento dei fondi

Bonus asili nido 2017

  • E’ un importo di max 1.000 € all’anno corrisposti direttamente dall’INPS per 11 mesi (90,91 € al mese max)
  • Contributo asilo nido: l’importo viene pagato dietro presentazione delle ricevute di pagamento della retta mensile per 11 mesi compresi da gennaio 2017 a dicembre 2017; qualora la retta sia inferiore alla quota mensile, viene corrisposto l’importo effettivamente pagato
  • Contributo per forme di assistenza domiciliare: serve la certificazione del pediatra di famiglia che il bambino è affetto da patologia cronica che impedisce la frequenza di strutture
  • Fino ad esaurimento dei fondi stanziati per 2017-2018-2019-2020; vale l’ordine cronologico di presentazione;
  • Non è cumulabile con detrazione fiscale per le spese per asili nido
  • È cumulabile con voucher asili nido in mensilità non coincidenti
  • Per i bambini nati o adottati dal 1 gennaio 2016, residenti in Italia
  • Entro il 31 dicembre di ciascun anno
  • Il richiedente dev’essere il genitore che sostiene le spese.

scarica il Pdf

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *